top of page

Retail: analisi dei dati di traffico dei clienti, una fonte di indicatori di performance!

Mentre gli e-retailer attribuiscono un'importanza strategica all'analisi dei dati di traffico del proprio sito web, i negozi sembrano molto meno propensi a farlo per motivi che spesso hanno poco a che fare con esso, come la mancanza di tempo, la mancanza di strumenti e una digitalizzazione che è un po' in ritardo! Un'analisi di Business Harvard Review* del 2018 riporta che solo il 5% dei retailer analizza i propri dati per guidare il proprio business!


Quale e-retailer oggi farebbe a meno di analizzare il traffico per pagina, per articolo, per provenienza, senza collegarlo al tasso di conversione?

Ciò che sembra ovvio nell'e-commerce non lo è necessariamente in un sito web. Eppure, l'analisi dei dati di footfall di un negozio può essere altrettanto utile per le prestazioni commerciali del sito quanto per l'esperienza del cliente all'interno del punto vendita.


Vediamo quindi i principali indicatori che si possono raccogliere misurando il footfall in un negozio e l'impatto che l'analisi di questi dati può avere sulla gestione, sulle prestazioni e sulla soddisfazione dei clienti!


Analizzare i dati relativi all'affluenza dei clienti per ottimizzare le prestazioni di vendita del negozio.


Prima di poter parlare di analisi dei dati di calpestio, dobbiamo ovviamente ottenere questi dati utilizzando sensori di conteggio intelligenti. Esistono molti dispositivi di questo tipo sul mercato: contatori a infrarossi, contatori AI, telecamere di conteggio 3D, telecamere di analisi video, ecc.


È importante scegliere con cura il dispositivo di conteggio delle persone, perché ti fornirà dati affidabili e precisi che potrai manipolare a tuo piacimento per prendere le migliori decisioni possibili per il tuo locale.


Analizzare il tasso di conversione o le uscite senza acquisto nei negozi


Uno dei KPI più comuni, ad esempio, è quello di misurare il tasso di conversione del tuo negozio. Quante persone sono entrate, quante sono uscite senza fare acquisti, quante sono passate alla cassa e quante persone per scontrino!

Si tratta di informazioni molto utili per valutare quante casse devono essere aperte a seconda del giorno e dell'ora della settimana (o di altri parametri), quando inviare risorse per le pulizie, il riordino, ecc. o semplicemente per regolare gli orari di apertura e gli orari del personale di vendita.


E soprattutto, dati che possono essere confrontati con altri negozi, in modo da poter agire rapidamente se un sito ha un tasso di conversione davvero inferiore alla media degli altri siti.


Potremmo persino analizzare il tasso di conversione in funzione del personale presente per individuare le esigenze di formazione o le azioni di merchandising.


Analizza il tempo medio trascorso in negozio


L'analisi dei dati di calpestio può anche fornire un'ottima panoramica del tempo medio trascorso nel negozio (queste informazioni possono essere incrociate con il tasso di conversione e/o il profilo del visitatore). Saprai molto rapidamente se è necessario cambiare qualcosa nell'accoglienza del tuo negozio: il traffico dei clienti, la circolazione, l'accoglienza, ecc. Un e-tailer sa sempre a che punto del percorso del cliente il visitatore ha lasciato il negozio; perché non analizzarlo anche nei negozi? In questo modo potrai adottare le misure necessarie per fidelizzare i clienti e incoraggiarli ad acquistare!


Confronta le performance di vendita per zona


A seconda dei dispositivi a sensore scelti, sarà anche possibile analizzare le prestazioni per zona e confrontarle con quelle di altri negozi. Questo può essere fatto anche utilizzando le telecamere di videosorveglianza!


heatmap-retail-fonctionnalite-affluences

L'idea è quella di analizzare quali sono le aree più frequentate, a che ora del giorno, e di incrociare queste informazioni con il profilo dei visitatori, il tasso di affluenza, lo scontrino medio degli articoli presenti in quell'area, ecc.

Avrai anche degli indicatori qualitativi che ti segnaleranno l'impatto di un cambiamento di merchandising o dell'introduzione di un nuovo concetto di scaffale.

In definitiva, una grande quantità di informazioni per aiutarti a gestire la tua attività con precisione!


Analizzare i risultati delle campagne di marketing


Infine, l'analisi del calpestio davanti alla vetrina, in termini di numero di persone che entrano, si convertono o escono senza fare acquisti, è un ulteriore indicatore che ti aiuta a migliorare le prestazioni del tuo negozio. Puoi misurare l'impatto commerciale di una campagna di marketing (passano più persone davanti alla mia vetrina?), l'attrattiva della vetrina e, perché no? rinegoziare gli affitti, soprattutto nei centri commerciali che si impegnano a garantire un afflusso medio per i loro spazi!

Si tratta di dati raccolti sull'affluenza che, se analizzati, ti permetteranno di raggiungere un certo livello di performance, o comunque un approccio alla gestione "data driven" e informato piuttosto che "gut feeling".

Tutte queste informazioni possono essere utilizzate a scopo di comunicazione per migliorare l'esperienza del cliente in negozio!


Analizzare i dati di affluenza per migliorare l'esperienza del cliente in negozio


Comunicare i tempi di attesa alle casse


Una comunicazione corretta, chiara e controllata è spesso fonte di soddisfazione per il cliente. L'esempio migliore è quello dell'attesa alla cassa. Con alcuni sensori nelle code, è facile dire ai clienti quanto tempo stanno aspettando alla cassa, in tempo reale.

communication-temps-attente-magasin-retail

Per i negozi che hanno un'unica coda, l'abbandono del carrello all'arrivo alla cassa diventa molto aneddotico e i clienti vengono rassicurati. Lo stesso vale per l'attesa in camerino. Non ci sono più articoli abbandonati sugli scaffali vicino ai camerini, che rappresentano una potenziale perdita di fatturato e costi di stoccaggio aggiuntivi...


Queste informazioni possono anche essere analizzate per fornire ai clienti un confronto tra i tempi di attesa alle casse tradizionali e quelli alle casse automatiche.


In breve, comunicando i tempi di attesa, potrai ridurre le code e aumentare il comfort, l'esperienza e la soddisfazione dei tuoi clienti!


Comunicare il calibro normativo


Analizzare i dati sulle presenze significa anche essere in grado di controllare il tuo indicatore normativo. Che ci si trovi nel bel mezzo di una pandemia, come abbiamo visto, o nel bel mezzo di un periodo di saldi, o nel giorno del lancio di un prodotto molto atteso, sarà molto facile comunicare il numero di persone presenti nel negozio e bloccare l'ingresso delle persone se il limite viene raggiunto. La fine della pandemia non significa necessariamente la fine del conteggio dei flussi di clienti nel tuo negozio. L'analisi in tempo reale dei dati di affluenza nella vendita al dettaglio rimane una risorsa per i gestori e l'occupazione rimane un indicatore importante per l'esperienza del cliente.


Comunicare le previsioni di occupazione dei negozi


Infine, questo approccio di "Retail Analytics" può essere utilizzato anche per le previsioni! Oltre a poter organizzare l'accoglienza dei visitatori (consulenti, pulizia, casse, ecc.) in modo molto più efficace in base al numero di visitatori previsto, perché non comunicare questa previsione di affluenza come si fa nei musei, nei trasporti, in viaggio, ecc. In questo modo sarà possibile distribuire il flusso nell'arco della settimana e garantire comunque un elevato livello di comfort e accoglienza ai visitatori!

E ricorda, se non sei ancora pronto a farlo... lo sono i tuoi clienti!


Infine, osservando semplicemente l'affluenza in negozio, puoi ricavare una decina di KPI davvero utili per intervenire rapidamente sulle performance di vendita e sulla soddisfazione dei clienti. Naturalmente, questi KPI sono ancora più rilevanti se incrociati con altri dati provenienti dalle casse, dalla reception, dal controllo degli accessi o dalla sicurezza. Inoltre, questi dati devono essere facilmente accessibili ai gestori dei negozi grazie a semplici API e a report prestabiliti che possono essere consultati in soli due clic! Lo studio dei tassi di conversione ha un impatto diretto sulle vendite e i sistemi di conteggio si ripagano molto rapidamente.


Affluences può consigliarti la strategia migliore da implementare.




Source :

47 visualizzazioni

Comments


bottom of page